La ripresa della crescita economica ha influito positivamente sull’attività degli intermediari creditizi non bancari.

Il totale delle garanzie rilasciate dai Confidi è cresciuto del 2,5%, raggiungendo alla fine dell’anno Euro 8,6 miliardi.

Le posizioni deteriorate complessive sul totale delle garanzie rilasciate ammontavano nel 2016 al 32,9%, in aumento di un punto percentuale rispetto al 2015.

Poco più della metà dei Confidi ha registrato perdite di esercizio, anche a causa dell’elevata incidenza dei costi operativi sul margine di intermediazione (90,3%).

Riproduzione Riservata PLTV – estratto da Relazione Annuale 2016 Banca d’Italia