Oggi, martedì 2 ottobre 2018, con la formale stipula dell’Atto di Fusione da parte dei presidenti Adelio Giorgio Ferrari ed Enzo Innocente, si è realizzata l’incorporazione di Cogart Cna in CONFIDARE, a conclusione del percorso di aggregazione tra i due maggiori Confidi aventi radici piemontesi.

CONFIDARE è un Confidi vigilato in quanto iscritto all’Albo 106 del TUB ed opera a livello nazionalecon gli autonomi uffici siti in Piemonte, Lombardia, Liguria, Lazio e con proprie presenze anche in altre realtà dislocate sul territorio nazionale.

E da oggi, anche a seguito della conclusione del processo di fusione per incorporazione, CONFIDARE conferma e rafforza la sua capillare presenza sul territorio piemontese – oltre che attraverso la Sede centrale e nazionale di via dell’Arcivescovado a Torino e le Filiali, con i Punti Credito, attive in tutte le province del Piemonte – attraverso i due uffici di corso Francia e corso Einaudi della Filiale di Torino e con l’apertura dei nuovi uffici/punti credito a Pinerolo, Ciriè, Rivarolo Canavese e Fossano.

Il presidente Adelio Giorgio Ferrari e il direttore generale Gianmario Caramanna esprimono soddisfazione per la nuova aggregazione che segna un risultato importante nella storia di CONFIDARE.

“Sono certo – afferma con orgoglio il presidente – che la “grande Squadra di CONFIDARE” si confer merà quale partner e puntuale riferimento per le oltre trentamila micro, Piccole e Medie Imprese socie, sostenendone la crescita, l’accesso al credito e lo sviluppo economico. La nostra Squadra ha fin qui saputo e saprà anche in futuro contraddistinguersi per competenza, professionalità e serietà”.

Sarà però necessario – sostiene il direttore generale – che il nuovo soggetto aggregato prosegua nel cammino fin qui percorso, stando al passo con i tempi, purtroppo ancora assai travagliati, senza ricadere in “logiche consociative” e puntando al prossimo futuro (che nel 2019 vedrà, tra l’altro, una giovane risorsa al vertice direzionale in mia vece) con determinazione, ottimismo ed innovazione”.