La riforma del Fondo Centrale di Garanzia – strumento essenziale di politica economica a favore delle micro, Piccole e Medie Imprese – entra in vigore il 15 marzo 2019 con nuove disposizioni operative, i cui punti cardine sono l’introduzione di un nuovo modello di rating interno con la ridefinizione dellemodalità di ammissione e di intervento, un ampliamento della platea dei potenziali beneficiari ed un maggiore orientamento verso la copertura dei finanziamenti a fronte di investimenti.

Essere stato inserito tra i soggetti “accreditati”, oltre a confermare l’adeguatezza patrimoniale, la solvibilità e l’efficienza nella gestione del credito da parte di CONFIDARE S.C.p.A., rappresenta un riconoscimento importante per il nostro Confidi e le Imprese Socie, che beneficeranno di:

  • Ponderazione zero dello Stato sulla quota garantita dal Confidi in controgaranzia a favore delle banche finanziatrici aumentando la possibilità di accesso al credito Innalzamento dell’importo massimo finanziabile da 25.000 euro a 35.000 euro per le operazioni di “importo ridotto” senza valutazione attraverso il rating del Fondo
  • Delega nella valutazione del merito creditizio per le imprese start up e per le operazioni con rischio tripartito fino a 120.000 euro.“Prosegue il percorso virtuoso da tempo concretamente avviato in seno al nostro Confidi. Abbiamo conseguito un altro traguardo importante che dà linfa alla nostra vocazione di caratterizzarci quale partner privilegiato delle micro, Piccole e Medie Imprese, e – nel contempo – apre nuove prospettive nel rapporto sinergico con le banche convenzionate e convenzionande” sottolinea con evidente soddisfazione il Presidente Adelio Ferrari, appena avuta conferma del buon esito dell’iter volto alconseguimento dell’accreditamento nazionale.

    Da parte sua, il direttore Generale Gianmario Caramanna si complimenta con la Struttura di Confidare “che ha permesso l’accreditamento al Fondo Centrale di Garanzia prima dell’entrata in vigore della nuova normativa, aprendo così un nuovo orizzonte di relazioni creditizie ed inedite prospettive di lavoro al servizio delle Imprese, in primis per quelle fruitrici dei nostri servizi”.

    Interviene il direttore commerciale Andrea Ricchiuti che dal 1° maggio 2019 sarà il nuovo direttore generale di Confidare S.C.p.A.: “Questa attestazione ci conferma appieno quale soggetto garante riconosciuto a livello nazionale per solidità e massima valenza della garanzia rilasciata. Auspichiamo che in questa fase di grande – e travagliata – transizione del tessuto economico la nuova riforma del Fondo Centrale di Garanzia confermi tutto il potenziale per cui è stata ideata ed introdotta”.