CONFIDARE S.C.p.A, confidi guidato dal neo direttore generale Andrea Ricchiuti e presieduto dal presidente Adelio Ferrari, ha necessità di diversificare l’offerta, utilizzando appieno il proprio marchio che risulta conosciuto, credibile e di rinomata professionalità e serietà, per intercettare esigenze e quote di mercato dei soci, attuali e futuri.

La volontà è di migliorare ed aumentare il comparto delle garanzie e per questo serve mantenere i rapporti con le mPMI offrendo un pacchetto di prodotti e servizi aggiuntivi e alternativi alla garanzia (le cosiddette “attività residuali” prerogativa dei Confidi 106), così sostiene il management di Confidare.

 

Il credito diretto ne è stato il pre cursore, con risultati di notevole importanza che si stanno confermando anche nel 2019.

Il primo prodotto inserito e gestito internamente dal mese di maggio sarà l’assistenza ai Soci attraverso l’intermediazione.

Questo, unitamente al nuovo tariffario ed al servizio “Finanza agevolata”, metterà la rete commerciale alla prova circa l’effettiva valenza e professionalità degli addetti. “L’aspetto commerciale rientra nell’ottica di non vedere i nostri addetti credito quali meri venditori di garanzie, ma di partner proattivi per l’intero scenario finanziario e creditizio” – spiega il neo direttore commerciale, sviluppo e marketing, Fabio Boscolo – “Lo scopo è mettere in contatto PMI e Istituti di Credito, cercando le migliori condizioni per quanto riguarda l’accesso al credito in ogni sua forma”.

“Oltre all’aspetto economico si pone anche un positivo asset relazionale verso i canali cui vengono segnalate le richieste migliorando così il rapporto di reciprocità e sistematica collaborazione” – prosegue Fabio Boscolo – “Ne consegue quindi che la rete commerciale di CONFIDARE dovrà essere al fianco delle imprese per qualsivoglia necessità finanziaria, anche laddove non ci siano i parametri per la garanzia consortile, oltretutto ad un pricing non speculativo al fine di incentivare le mPMI ad utilizzarci come vero e proprio partner finanziario”.