lorenzo arnosioEfficientamento ed innovazione nell’operatività sono due aspetti chiave su cui sta investendo Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest, il Confidi guidato da Gianmario Caramanna e presieduto da Delio Ferrari.

In questi giorni infatti si sta finalizzando il progetto di digitalizzazione con il lancio della firma grafometrica.

Il progetto, relativo alla archiviazione digitale, sta procedendo secondo le tempistiche definite: è già oggi attivo in alcune aree operative, e sarà a regime – si prevede – entro giugno.

Promotore e responsabile del progetto è l’ing. Lorenzo Arnosio, IT Manager del Confidi (nella foto ).

Nel contempo, sempre  coordinato  dall’ing.  Arnosio, è stato  avviato  anche  il  progetto relativo alla firma digitale grafometrica che, si ritiene possa essere pienamente operativo ed utilizzato da tutta la rete commerciale diretta entro il mese di luglio prossimo.

Garantire un ulteriore efficientamento del processo istruttorio, oltre che una più attenta e sicura archiviazione delle pratiche, costituisce la finalità primaria di entrambi i progetti e giustifica il conseguente investimento aziendale. Attraverso l’impiego della firma nella raccolta delle firme del socio/cliente verrà così in larga parte evitato l’utilizzo del materiale cartaceo, semplificando l’operatività degli addetti commerciali, personale dipendente ed agenti: grazie a questa innovazione, si potrà dunque sottoscrivere tutta la documentazione anche in mobilità.

Sono già in corso e programmate specifiche sessioni formative rivolte alla struttura chiamata ad utilizzare i nuovi servizi di archiviazione digitale e di firma grafometrica.