PLTV riporta una dichiarazione di Confartigianato Fidi sulla propria attività nel Piccolo Credito. 

“Le garanzie, eligibili ed a prima richiesta, costituiscono e costituiranno il core business dell’attività in seno al Confidi, che – sulla base della normativa di vigilanza – ha comunque avviato alcune cosiddette “attività residuali”: tra queste figura anche il “Credito Diretto” o “Piccolo Credito”.

Attraverso una specifica Policy, dal marzo 2016 è stata intrapresa anche l’attività di erogazione diretta del “piccolo credito”, spesso supportato dalla garanzia pubblica del Fondo Centrale di Garanzia, a favore delle Micro e Piccole Imprese socie, finalizzato ad investimenti documentati e/o a giustificate esigenze di liquidità.

Il credito diretto del Confidi prevede la concessione e l’erogazione di finanziamenti sulla base di un massimale non superiore a Euro 25 mila per impresa. È uno strumento finanziario flessibile e rapido nel suo iter, che si rivolge a tutte le categorie, alle imprese socie, comprendendo anche le start up.

Tutti gli uffici del Confidi sono a disposizione delle Imprese interessate a conoscere nel dettaglio tale opportunità ed a fruirne.”

Riproduzione Riservata PLTV