A cura di Cofiter, confidi

Con la cosiddetta ‘Finanziaria’, ossia la nuova Legge di Bilancio, il Governo spinge affinché le Pmi investano in crescita. Lo stesso vale per tutti i soggetti economici. Ecco allora che la consulenza non serve solo per raggiungere obiettivi, ma per prevedere i risultati degli investimenti che si intendono effettuare. In sintesi, per fare proiezioni con cui presentarsi alle banche e grazie a cui accedere al credito. Un biglietto da visita che fa la differenza e per la cui realizzazione Cofiter, confidi guidato dal direttore generale Marco Barbero, offre un supporto totale.

Corsie Veloci: in questa ottica Cofiter ha di recente deliberato la ‘corsia veloce’ per istruttorie abbinate alla consulenza, potenziandone il legame con il credito.

Il risultato? Tempi molto più brevi per avere l’esito delle richiesto di credito e garanzia

Come? in presenza di una consulenza Cofiter e della garanzia del Fondo di Garanzia, con centrale rischi regolare, parte l’istruttoria con un percorso di analisi veloce. Elemento imprescindibile è la consulenza, nella fattispecie:

Business plan: per un finanziamento su investimenti fino a Euro 200mila di garanzia; Euro 100mila in caso di start up. Per credito diretto, fino a Euro 40mila per imprese e Euro 20mila per start up.

Analisi della Centrale Rischi: per linee a breve termine permette fino a Euro 100mila di garanzia.