a cura di Races

Races annuncia un’importante novità all’interno della sua organizzazione manageriale: Giuseppe Scarano è il nuovo Direttore Vendite.

L’ azienda è orgogliosa di poter contare sulla sua pluriennale esperienza. Scarano, è attivo nel settore finanziario da oltre 20 anni; una risorsa che permetterà di consolidare il team per il raggiungimento di obiettivi sempre più ambiziosi. La sua nomina si inserisce nel progetto di crescita che Races sta attuando negli ultimi mesi per essere ancor più attiva nel settore del mercato del credito.

Conosciamo meglio Giuseppe Scarano…

D: Ci parli dei suoi principali ambiti operativi e specializzazioni

“Sono Laureato in Giurisprudenza ed Avvocato, ho frequentato la scuola di Management Luiss, HKE, Graam, Sole 24 ore, ed altri moduli di formazione nella FCE Business School con il Gruppo Ford. Per 28 anni ho ricoperto ruoli commerciali in 6 aziende (Ford Credit Europ, Banque PSA Finance, Intesa San Paolo Personale Finance, Terfinance/Vivibanca, Finanziaria Familiare, Mediocredito Europeo). Ho una competenza nel settore del credito abbastanza ampia, sia sul credito al consumo che sul leasing, ma dal 2003 mi sono specializzato sulla Cqs in Intesa San Paolo anche in virtù del progetto Moneta che mi fu affidato, oltre al ruolo di Capo Area Tirrenica che era l’area più produttiva nella cessione del quinto.”

D:Quali sono i suoi obiettivi e qual è il suo ruolo all’interno di Races?

“Il ruolo che ricopro in Races e che ho ricoperto per molti anni nelle precedenti aziende è quello di Direttore Vendite. L’obiettivo è quello di aumentare i volumi e la quota di mercato di Races nel mercato italiano, dopo aver analizzato bene l’azienda e la struttura commerciale al fine di trovare un equilibrio tra esigenze della Rete e marginalità aziendale. “

D: Restare competitivi sul mercato, oggi, non è semplice. Quali sono, secondo lei, i valori sui quali puntare per differenziarsi dagli altri competitor?

“Tutte le aziende che intendono rimanere competitive in un mercato in continua evoluzione devono obbligatoriamente fare una scelta: dovranno anticipare le esigenze della clientela attraverso strumenti e servizi che aumentano la competitività. Il cliente, che non è solo il consumatore, e le nostre risorse più preziose ovvero gli agenti, i collaboratori ed i colleghi, vogliono l’efficienza del servizio sia tramite la tecnologia che da una comunicazione, verbale e non verbale, dalle quali deve trasparire proattività, efficienza e customer orientation.”

D: Cosa rappresenta Races per lei?

“La prima cosa che mi è venuta in mente pensando a Races è stata storicità e competenza. Da quando sono entrato ne ho apprezzato l’organizzazione, i processi, le procedure simili ad una Banca, la capillarità sul territorio, ma anche l’esigenza di rinnovamento tramite la rimozione di barriere all’ingresso ed il miglioramento dello spirito di squadra. In breve una bella sfida ed un’interessante opportunità professionale, nella quale spero di avere la fattiva collaborazione di tutti i colleghi oltre che il continuo supporto del management che mi ha dato fiducia, investito su di me e che voglio ringraziare.”