Consel, la società di Credito al Consumo del Gruppo Banca Sella, ha chiuso il 2016 con un utile netto di poco superiore a Euro 2 milioni. Tra gli altri risultati positivi il miglioramento della qualità del credito, la riduzione delle spese amministrative (scese di circa il 15%) e le scelte commerciali, orientate ad un mix produttivo di lunga durata, con volumi erogati in crescita dell’11,3%.

Complessivamente Consel ha erogato nel 2016 finanziamenti per oltre Euro 460 milioni. Di questi il 32% sono per prestiti finalizzati, il 31% per prestiti per l’acquisto auto, il 24% per prestiti personali, l’8% tramite carte rateali e il 5% con la cessione del quinto.

“Negli ultimi due anni abbiamo lavorato alla costituzione di una rete composta da agenti in attività finanziaria per la distribuzione dei differenti prodotti che offriamo – afferma Giorgio Orioli (nella foto), ceo e direttore generale di Consel – e inoltre gli interventi sui prodotti, sulla digitalizzazione dei processi, e sulla selezione dei canali distributivi, ci hanno permesso di chiudere il 2016 in positivo. Anche il 2017 si presenta stimolante, in un contesto di mercato che sembra dare qualche cenno di ripresa”.

Consel, con sede a Torino, nasce il 29 dicembre 2000, costituendosi in Società per azioni, e fa parte del Gruppo Banca Sella. Opera nel settore del Credito al Consumo, fornendo un’ampia gamma di prodotti di credito rivolti alle famiglie, in particolare prestiti personali, finanziamenti finalizzati presso gli esercenti convenzionati, carte e linee di credito e Cessione del V. La società svolge la propria attività attraverso una struttura operativa costituita da succursali, punti vendita convenzionati su tutto il territorio italiano ed un network di agenti in attività finanziaria in costante evoluzione.

Riproduzione Riservata PLTV