Rating “A” per Azzurro SPV, la società veicolo per la terza cartolarizzazione di Fincontinuo, azienda specializzata nella Cessione del V, guidata dall’amministratore delegato Massimiliano de’ Salazar (nella foto).

L’operazione, che riguarda un portafoglio di 448 crediti (composti per l’86,92% da Cessione del V e per il 13,08% da delegazioni di pagamento), è stata valutata in maniera definitiva sia da Moody’s sia da Fitch. La prima agenzia ha assegnato il rating “A1” alla prima tranche da Euro 160 milioni e “Baa2” alla seconda tranche da Euro 18 milioni, mentre Fitch ha assegnato alle due emissioni di obbligazioni rating “Alow” e “BBB”. Entrambe le agenzie non hanno assegnato rating alla trance junior, quella che incasserà le prime eventuali perdite.

Con questa cartolarizzazione Fincontinuo ha ceduto alla società-veicolo Azzurro il pacchetto di 448 crediti, che riguardano 442 individui, e quest’ultima ha emesso le tre tranche di obbligazioni che sono state valutate da Moody’s e Fitch. Si tratta di un portafoglio cosiddetto “revolving”: questo significa che nel portafoglio continueranno ad affluire nuovi crediti man mano che giungeranno a scadenza i vecchi. L’operazione è garantita, oltre che dalla divisione in tranche, dalla tipologia di lavoratori: il 29,8% di loro lavora in Ministeri, il 22,6% nel settore pubblico e il 33,3% riceve pensioni Inps.

Questo è un risultato straordinario per l’Azienda, conseguito a poco più di due soli anni di attività di diretta erogazione nel mercato retail della Cessione del V dello stipendio” commenta Massimiliano de’ Salazar, il quale aggiunge: ” Abbiamo definito con successo la terza cartolarizzazione, del valore di oltre Euro 200 milioni, che vede come banche arranger Natixis e Jefferies. Il piano strategico è perfettamente realizzato, proseguiamo con attenzione nella sua implementazione, accompagnando gradualmente e senza interruzioni la crescita programmata”.

 

Articolo del Sole 24 Ore