Finanziaria Familiare, società specializzata nella Cessione del V dello stipendio, e controllata da Tecnocasa Holding per il secondo anno consecutivo la società chiude l’esercizio in positivo, registrando un utile netto di Euro 534.953. La crescita del 219,11% rispetto al precedente esercizio si mostra in linea con le previsioni del management presentate nel piano industriale 2016-2019.

I fatti principali del 2016…

Trascinata dalla ripresa di erogazioni dirette, grazie a tre distinte linee di credito, la Società ha potuto contare su un costante miglioramento del servizio con un back office crediti, ben strutturato ed efficiente e una rete distributiva capillare sul territorio, coordinata da sette responsabili d’area. Lo sviluppo di un prodotto proprio, caratterizzato da un pricing competitivo, soprattutto per pensionati e privati, e sette compagnie assicurative convenzionate, ha pertanto permesso nel 2016 di superare tutti gli ambiziosi obiettivi illustrati nel piano industriale, sia in termini di volumi di produzione complessiva diretta e intermediata di finanziamenti contro Cessione del V dello stipendio, sia in termini di marginalità e risultato economico.

Come è partito il 2017

I primi mesi dell’anno in corso, inoltre, stanno facendo registrare una ulteriore crescita, soprattutto grazie alle nuove opportunità a disposizione della rete commerciale, tra cui nuove convenzioni assicurative, un ampliamento e sviluppo di prodotti, sia diretti che intermediati, anche non esclusivamente legati alla Cessione del V dello stipendio.

 “L’approvazione del bilancio – commenta Claudio Brambilla, amministratore delegato di Finanziaria Familiare – è l’ulteriore prova del rinnovamento complessivo attuato nella nostra società. L’ingresso di Tecnocasa nel capitale sociale ha comportato anche l’apporto dei capisaldi che caratterizzano la gestione aziendale della capogruppo: efficacia nel servizio alle reti commerciali e creazione di valore”.

Riproduzione Riservata PLTV – Fonte: comunicato stampa