cessione del v

cessione del v
Un mercato che nonostante le difficoltà e le incertezze regolamentari sta mantenendo i livelli di sviluppo del passato.

La domanda chiave che si fanno in molti è: come portarlo a Euro 6 mld?

Nel 2014 è un settore ancora dai risultati misti, c’è chi cresce e sembra finalmente aver trovato la strada giusta per il 2015 e chi invece è ancora in difficoltà, alla ricerca “disperata” di funding e di partner con cui collaborare.

In base a quello che si legge dall’ultima analisi di EMFgroup sul settore emerge che in ogni caso è un mercato che si dà molto da fare, gli operatori sono concentrati sui progetti 2015 e a migliorare l’efficienza operativa, nonostante ci siano i volumi più bassi a volte rispetto al 2013. Il finanziato retail a fine settembre ha raggiunto Euro 3,4 mld ed è praticamente in linea con il medesimo periodo del 2013, anche se il mercato in realtà si presenta diverso rispetto al passato.

La competizione è in aumento fra i top operatori, i primi 5 hanno una quota di mercato pari al 52% contro il 55% del 2013. Nel dettaglio si può notare come l’unico segmento in crescita rispetto al 3°trim 2013 è quello dei pensionati con un + 10%, invece i pubblici e i privati registrano un leggero calo nell’erogato netto. Il ruolo allo sviluppo degli sportelli bancari è crescente, anche se le reti specializzate continuano e continueranno a fare la parte del leone anche nel prossimo futuro.

Ancora tanti punti interrogativi sul futuro delle società finanziarie e della distribuzione in genere…

Guarda le interviste ai principali attori del settore:

 

[one_half last=”no”]Carmine Grieco[/one_half][one_half last=”yes”]Gangi[/one_half]

 

[one_half last=”no”]Screen shot 2014-12-12 at 17.37.06[/one_half]

[one_half last=”yes”]Vieri Bencini Sigla Finanziamenti[/one_half]