BPLBanca ha deciso di entrare nel mercato della Cessione del Quinto nel 2016 e per una precisa scelta strategica ha deciso di investire il primo anno e mezzo negli aspetti tecnici, operativi ed organizzativi che, come noto, sono essenziali per garantire un servizio efficiente al Cliente. Decisione questa che è risultata corretta in quanto oggi la Banca entra a pieno titolo nel mercato della Cessione del Quinto ed è in grado di supportare la rete vendita offrendo al Cliente un servizio efficiente e garantendogli la massima tutela.

In tale contesto la tecnologia assume un rilievo centrale soprattutto in un panorama di mercato altamente competitivo quale quello della Cessione del Quinto. Ed è per questo che la Banca ha avviato il progetto di integrazione della piattaforma informatica, che gestisce l’intero processo di offerta e concessione di finanziamento contro cessione del quinto e delegazione di pagamento, con una avanzatissima soluzione tecnologica di firma digitale.

Tale evoluzione tecnologica consentirà evidenti benefici non solo in termini di risparmio di tempo e quindi di costi, con un efficientamento del servizio reso al Clienti, ma anche per il minor impatto ambientale; aspetto, quest’ultimo, che di certo assume non poca rilevanza nell’attuale contesto sociale.

All’efficienza, assicurata dalla tecnologia, si affianca un team di risorse qualificate alle quali è affidata la gestione operativa e commerciale.