PLTV riporta un estratto dell’ultimo report di Business Intelligence sulla Cessione del V realizzato da EMFgroup.

bic x pltv“ll 2015 si è rivelato un anno decisamente buono per la cessione del V.
Il famoso target di Euro 5 mld di erogato dal sistema è stato raggiunto e superato, target che fino a due anni fa sembrava quasi impossibile da raggiungere.
La crescita degli operatori in molti casi ha superato il 10%, spesso andando oltre le attese e sul mercato si respira un’aria di positività e voglia di investire nella cessione del V. Sul lato del funding, il settore è attraente, investitori istituzionali esteri guardano sempre più con interesse gli operatori Italiani, operazioni di cartolarizzazione vengono fatte con regolarità… insomma un settore dinamico che punta a crescere e a conquistarsi un ruolo importante nel settore del credito.

bic 2 x pltv

Quasi tutti gli operatori hanno avuto risultati positivi. IBL Banca, si conferma nel 2015 leader di mercato, seguita da BNL Finance e Intesa Sanpaolo/Accedo.

Si valuta che circa il 3% dei volumi erogati del 2015 siano attribuibili alle finanziarie non bancarie che fino al 2014 non erogavano direttamente o avevano smesso. Questa quota è destinata a crescere nel corso del 2016.

Il 2015 è stato l’anno anche della ripresa del segmento dei Privati, che da Aprile a fine anno è cresciuto molto, toccando a fine anno una crescita del 25% sul 2014.

In termini di canali distributivi, buoni risultati da parte degli agenti monomandatari (che rappresentano quasi il 55% della quota di mercato in termini di distribuzione), e si confermano le buone performance di crescita e di produttività da parte degli sportelli bancari.

I premi assicurativi 2015 imputabili alla cessione del V sfiorano Euro 400 mln, con crescita sul 2014 di circa il 20%. Fra i nuovi assicuratori entrati nel 2015 da segnalare Credem Vita e Aviva.”

riproduzione riservata PLTV