COMPANY MESSAGE

Iniziata nel mese di giugno 2015 con l’aumento del capitale sociale a Euro 2 milioni in virtù dell’ingresso di Banca Popolare del Mediterraneo nella compagine societaria, la “radicale Trasformazione” societaria sta portando Cap.Ital.Fin SpA alla sempre più marcata affermazione nel mercato dei finanziamenti.

Ovviamente la strada intrapresa dalla società è alquanto insidiosa e il disegno strategico che si intende realizzare prevede una serie di obiettivi ambiziosi da concretizzare nel breve termine.

In primo luogo Cap.Ital.Fin prosegue con l’iscrizione al nuovo albo unico da realizzare entro febbraio 2016 e per questo motivo da tempo ha messo in atto un radicale riassetto organizzativo con la presenza di operatori esperti nel settore per rispettare i requisiti economico-organizzativi richiesti dal Legislatore. Si mira a realizzare un’efficienza dei processi, dei ruoli e delle mansioni delle singole risorse umane al fine di raggiungere standard elevati e sperati. E’ ormai prossima la partecipazione nella compagine della società di altri rilevanti Istituti di Credito.

Attraverso gli accordi con gli Istituti Bancari l’azienda intende sia rafforzare l’erogazione diretta delle operazioni di finanziamento sia consolidare e rafforzare la sua posizione sul mercato.

Si spera che tali coalizioni strategiche possano aiutare l’azienda ad affrontare con ottimismo i traguardi di crescita e affermazione preposti per il futuro.

Nell’ottica di crescita e sviluppo commerciale, Cap.Ital.Fin ha disposto l’apertura di un punto operativo nella Regione Sicilia, pur avendo di recente avviato un ufficio nella zona di Palermo. L’intento della società è quello di rendere più ambizioso questo progetto e di procedere entro quest’anno all’apertura di un’unica agenzia che faccia fronte a tutte le richieste e le esigenze provenienti dal territorio siciliano.

Cap.Ital.Fin mira dunque a realizzare nel breve periodo l’atteso “Quantum Leap” che permetterà alla società oltremodo di confermare la differenza che la contraddistingue dagli altri operatori del Settore.