Presentato in questi giorni buddybank, la nuova banca “molecolare” di UniCredit, disegnata esclusivamente per smartphone, che ha il sogno di diventare compagna di vita dei propri clienti per le operazioni di tutti i giorni, come prenotare un ristorante, spostarsi con un taxi o pianificare il prossimo viaggio.
Infatti “buddy” in inglese significa “amico”, la persona che chiami quando non vuoi annoiarti e con la quale condividi le esperienze più divertenti.

buddybank-banca-fintech-160216181127buddybank offrirà 3 prodotti finanziari classici – conto corrente, carta di credito/debito e prestiti personali – e un servizio di concierge paragonabile a quello dei grandi alberghi e disponibile via chat e via telefono 24 ore al giorno 7 giorni su 7.
Grazie a tecnologie innovative sviluppate internamente e a partnership con i migliori fornitori, il cliente sarà riconosciuto in pochi secondi dall’operatore senza dover premere tasti o rispondere a domande di sicurezza e potrà aprire un conto corrente in pochi minuti, ottenere finanziamenti istantanei e contestualizzati, fare trading seguendo i movimenti dei top trader, risparmiare con un obiettivo personalizzato, come partecipare alla maratona di New York pensando solo a correre perché a tutto il resto penserà la banca.

Focalizzandosi su un solo canale, lo smartphone, l’esperienza di buddybank sarà originale, semplice e, grazie ad un unico punto di accesso e alle partnership con le startup e le aziende più innovative, permetterà al cliente di usufruire di tutti i servizi finanziari e di life-style con altissimi standard di sicurezza utilizzando una sola user e password.

“buddybank è uno dei pilastri del piano di digitalizzazione e innovazione di UniCredit”, dichiara Angelo D’Alessandro, ideatore e responsabile dell’iniziativa. “Apriremo in Italia con il quartier generale a Milano e, grazie alla natura molecolare della banca adattabile alle esigenze dei diversi mercati, stiamo valutando aperture negli Stati Uniti, Europa e Africa”.

buddybank, che sarà attiva dal primo gennaio 2017, previa autorizzazione del Regolatore, è controllata al 100% da UniCredit Spa. Con un investimento iniziale di 50 milioni di euro, la startup ha un target di 1 milione di clienti in Italia in 5 anni, e il break-even previsto al terzo anno con 300.000 clienti.

fonte: comunicato stampa Unicredit