Il Nuovo Piano Industriale 2019-2021 prevede la riorganizzazione territoriale e lo sviluppo di nuovi format di filiale.

In particolare al 2021:

Chiusura di 230 filiali (-16%), di cui oltre il 50% entro la fine del 2019

  • Riorganizzazione ed efficientamento delle strutture centrali adibite al presidio della Rete per un più equilibrato governo del territorio
  • Diffusione di filiali cashless, ampliamento del perimetro cashlight ed installazione di machine-self evolute (CSA1 , ATM evoluti e Remote Teller)
  • Creazione di filiali lean con format coerenti al mercato presidiato
  • Semplificazione dei processi amministrativi e di gestione del contante
  • Accentramento a middle e back office di attività non commerciali (es. lavorazione pagamenti) con focus su attività di front-end a maggiore valore aggiunto.

Inoltre il Nuovo Piano prevede…

Estensione del digital lending anche ai non clienti

Evoluzione dei sistemi IT al fine di garantire piena omnicanalità

Integrazione dei canali con il nuovo CRM

Introduzione di strumenti di real time marketing

Ottimizzazione dell’indirizzamento della clientela sui vari canali di contatto (right channeling)

Rinnovo della piattaforma di corporate banking

Ampliamento della gamma prodotti vendibili e attivabili online

Sviluppo di una soluzione light banking sulla piattaforma diopen banking di Fabrick

Riduzione dell’effort IT tramite il maggior utilizzo di soluzioni di open banking e/o white label.