Barclays è fra le prime banche europee che ha pubblicato oggi la propria semestrale 2013

Gli executive sono soddisfatti del lavoro fatto nel semestre, parlano di solidità finanziaria del gruppo e descrivono in dettaglio cosa si è fatto ad oggi sui processi di ristrutturazione e sulla creazione del modello [highlight color=”yellow”]“go to” bank [/highlight] annunciato lo scorso febbraio nell’ambito del[highlight color=”yellow”] Transform Programme [/highlight]che ha l’obiettivo di cambiare ciò che Barclays fa e come lo fa.

Ancora declino dell’erogato mutui soprattutto in Italia e Portogallo, mentre in Spagna le nuove erogazioni mutui residenziali sono in deciso incremento.

In Italia, in particolare, nel primo semestre 2013 Barclays ha erogato circa Euro 430 milioni di mutui residenziali (£ 374 milioni) contro i circa Euro 590 milioni (£ 516 milioni) del primo semestre 2012 e ha sperimentato una lieve diminuzione del LTV. Il declino del 27% registrato, è dovuto anche in Italia ai criteri conservativi di erogazione.

In UK la quota di Barclays nei mutui è salita al 9,9%, Barclays durante il semestre ha anche brillato per innovazione di prodotto, ha infatti recentemente lanciato un prodotto mutuo innovativo [highlight color=”yellow”]FAMILY SPRINGBOARD MORTGAGE[/highlight], che permette ai genitori di aiutare i figli ad acquistare casa con un mutuo formulato in modo flessibile.

[highlight color=”green”] Barclayscard [/highlight] ha raggiunto nel semestre 900.000 nuovi clienti a livello totale.

Anthony Jenkins, ceo del gruppo, sottolinea che l’impegno di Barclays a erogare non è diminuito in questo semestre.