Il piano”Deliver 2022″ di Poste Italiane ha obiettivi molto ambiziosi anche nel settore del Lending (mutui e credito al consumo).

Nel 2017 Banco Posta ha intermediato circa Euro 2,7 miliardi prevalentemente nella forma di Prestiti Personali “marchiati” Deutsche Bank, Compass e Findomestic, di Cessione del V sia nella forma CQP che di prestiti ai Dipendenti Pubblici di BNL Finance e in misura minore di Mutui forniti da Deutsche Bank. Tutti questi prodotti sono offerti con una strategia “white label”.

Il nuovo piano prevede di raggiungere nel 2022 un intermediato intorno a Euro 6 mld di finanziamenti retail, perseguendo una strategia di più elevata crescita nei Mutui e della Cessione del V con anche particolare maggiore attenzione alla CQS dipendenti pubblici.

Leve previste per raggiungere questo importante obiettivo:

  • identificazione di opportunità di cross-selling che offre la clientela
  • allargamento dei providers di prodotto, in modo da assicurare una offerta top per i clienti
  • aumento della produttività degli uffici postali con identificazione di best practices
  • investimenti in marketing e pubblicità
  • utilizzo di una piattaforma per coordinare l’offerta multibrand.

riproduzione riservata PLTV