Banco di Napoli e il Gruppo Intesa Sanpaolo sono da subito attivamente presenti nel territorio colpito dal sisma del 21 agosto e, confermando la propria vicinanza e il sostegno agli abitanti di Ischia, hanno preso una serie di provvedimenti a favore delle famiglie e delle imprese, in particolare del settore turistico, che hanno subito danni a causa del terremoto.

È stato stanziato un plafond di Euro 25 milioni per i finanziamenti finalizzati al ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, strutture alberghiere, negozi, laboratori artigianali, aziende) e al sostegno dell’economia locale.

La Banca si è resa disponibile per avviare tutte le misure necessarie per venire incontro all’esigenza di posticipazione dei pagamenti sui finanziamenti in essere, in accordo con le misure governative che saranno eventualmente attuate al riguardo.

“Con questo intervento il Gruppo Intesa Sanpaolo, di cui il Banco di Napoli è parte integrante – dice Francesco Guido, direttore generale del Banco di Napoli – intende dare un forte sostegno a tutta la popolazione colpita dal sisma e in particolare alle imprese e alle strutture che operano nel turismo, settore che rappresenta la maggiore risorsa economica dell’isola e che garantisce occupazione a centinaia di famiglie”.

© Riproduzione Riservata PLTV