Banca Popolare di Puglia e Basilicata ha acquisito al prezzo simbolico di 1 euro un ramo di azienda dell’Apulia Prontoprestito, partecipata di Veneto Banca in liquidazione coatta amministrativa, con 35 lavoratori e un totale di attivo e passivo di circa 16,8 milioni di euro.
In questa operazione, rileva il presidente di Bppb Leonardo Patroni Griffi, “abbiamo assunto un decisivo ruolo non solo economico, ma, soprattutto, sociale per aver tutelato l’occupazione”. Un’operazione, ha aggiunto, “coerente con il piano industriale 2017-2020 di Bppb” e che consente di acquisire “importanti competenze operative per accelerare il raggiungimento degli obiettivi di riduzione dello stock di crediti deteriorati e per lo sviluppo del comparto della cessione del quinto dello stipendio“.
Il presidente Patroni Griffi si è detto fiero di “accogliere nella nostra famiglia 35 lavoratori nel ramo della cessione del quinto che vedono così concludersi positivamente un periodo di grande incertezza”

Banca Popolare Puglia e Basilicata ha attualmente una partnership nell’ambito dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio con la società Pitagora. Fra l’altro nel corso del 2018, tale partnership era stata rafforzata, tramite la realizzazione di campagne commerciali dedicate e attività di supporto commerciale (CQS Day) che hanno consentito di conseguire importanti risultati in termini di volumi e margini per la Banca.