Banca Popolare di Sondrio comunica che in questi giorni è stato sottoscritto con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e la Holding CR Cento S.p.A. (“Holding CRC”), società controllata dalla Fondazione, un contratto definitivo finalizzato all’acquisizione  della maggioranza del capitale sociale di Cassa di Risparmio di Cento S.p.A., in esito alle trattative menzionate nei precedenti comunicati stampa di BPS del 25 marzo 2018, 17 novembre 2017 e 14 ottobre 2017.

La Cassa di Risparmio di Cento è un Istituto di credito fondato nel 1844 che opera da oltre 150 anni nel territorio centese e, a oggi, serve la propria clientela attraverso una rete di 47 sportelli ubicati nelle province di Ferrara, Bologna, Ravenna e Modena e 435 dipendenti.

CRC, nel corso degli anni, ha dimostrato di avere un modello di business solido e resiliente che ha consentito di produrre utili con continuità anche nello sfidante contesto economico dell’ultimo decennio, assicurando nel corso degli ultimi tre esercizi una remunerazione del capitale proprio in linea con i valori registrati per banche con un modello di business e dimensioni comparabili.

Alla data contabile del 30 giugno 2018, CRC presenta un totale attivo di bilancio individuale pari a circa 3.090 milioni di euro, con 2.018 milioni di euro di crediti netti verso clientela, 2.101 milioni di euro di raccolta diretta e 1.964 milioni di euro di raccolta indiretta. Inoltre CRC ha un patrimonio netto pari a circa 185 milioni di euro con un CET1 ratio pari a 12,7%.

Infine, il rapporto tra crediti deteriorati e crediti totali da clientela, pari in data 30 giugno 2018 al 12,4% in termini lordi e al 6,7% in termini netti, beneficerà della cessione di un portafoglio di Sofferenze completata nel secondo semestre portando rispettivamente questi indicatori all’8,8% e al 5,7%.

Nel contratto di acquisto stipulato tra BPS, la Fondazione e Holding CRC è previsto che l’Operazione sia realizzata in due fasi.

In una prima fase BPS acquisirà dalla Fondazione e da Holding CRC, mediante corrispettivo misto (parte in denaro e parte in azioni BPS), la maggioranza del capitale di CRC. In una fase successiva, come meglio descritto sotto, BPS acquisirà le rimanenti azioni della Fondazione e di Holding CRC e proporrà a tutti gli altri azionisti di CRC l’acquisto, secondo forme tecniche da definire, delle rispettive azioni CRC. Questa seconda fase dell’Operazione sarà realizzata dopo il perfezionamento della Prima Fase ed entro il 31 dicembre 2020.