Al 30 settembre 2015 la Banca ha incrementato l’attività creditizia verso la clientela con uno stock di finanziamenti pari a 1.385 milioni di Euro, il 16% in più rispetto ai 1.167 milioni al 30 settembre 2014.

Nel periodo è continuata la crescita del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI, gestito da un RTI capofilato dalla Banca per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, che, con circa 72.500 domande accolte nei primi nove mesi del 2015, registra un incremento del 18,7% nel numero di operazioni accolte rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente per un volume di finanziamenti di Euro 10,7 miliardi (+19,1% rispetto allo stesso periodo del 2014) e un importo garantito pari a euro 7,2 miliardi (+25,2%).

Nell’ambito della gestione del Fondo Crescita Sostenibile, lo strumento a sostegno di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, nel terzo trimestre 2015 sono state avviate le attività istruttorie relative al bando “Agenda Digitale” (dotazione finanziaria complessiva di Euro 150 milioni) e al bando “Industria Sostenibile” (Euro 250 milioni).

Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale prosegue l’impegno nel raggiungimento degli obiettivi di fine anno e nella rapida implementazione del Piano Industriale approvato lo scorso 23 luglio che prevede, tra l’altro, il rafforzamento dell’offerta commerciale attraverso lo sviluppo di un modello integrato di servizio con Poste Italiane e il consolidamento delle attività di gestione delle agevolazione pubbliche.

fonte: relazione trimestrale Banca del Mezzogiorno – MCC

Banca Mezzogiorno - Medio credito