Banca del Piemonte, guidata dall’amministratore delegato Camillo Venesio e Avvera, nuova società del Gruppo Credem nata lo scorso mese di maggio e specializzata nei mutui e nel credito al consumo per i privati coordinata dall’amministratore delegato Lorenzo Montanari, hanno siglato un accordo di distribuzione nell’ambito dei finanziamenti alle famiglie.  

In particolare tale accordo prevede che le oltre 40 filiali di Banca del Piemonte e le connesse strutture di supporto commerciale possano distribuire i prestiti personali ed i finanziamenti con cessione del quinto a marchio Avvera.

La nuova partnership consente a Banca del Piemonte, operativa in Piemonte e Lombardia di completare l’offerta di prodotti e servizi a disposizione dei propri clienti e conferma la volontà di sostenere le famiglie con strumenti di credito adeguati alle loro esigenze.

L’amministratore delegato di Banca del Piemonte, Camillo Venesio, entusiasta dell’accordo raggiunto sottolinea che “questa partnership porterà significative novità nell’ambito dei finanziamenti alle famiglie, da sempre core business della nostra Banca, con un importante processo di digitalizzazione che permetterà di snellire le procedure e di offrire ai nostri Clienti servizi innovativi e all’avanguardia. Banca del Piemonte si propone, con la collaborazione di Avvera, di incrementare notevolmente la distribuzione ai propri Clienti, vecchi e nuovi, di prestiti personali e finanziamenti con cessione del quinto”.

Per Avvera, la partnership è un’ulteriore conferma della volontà di realizzare un modello di business rivolto in particolar modo ai potenziali clienti esterni al Gruppo Credem, con investimenti importanti nel mondo delle partnership commerciali.

“Confermiamo la volontà di sviluppare nuovi importanti canali, specialmente in un ambito extra captive come quello delle partnership”, ha aggiunto Lorenzo Montanari, amministratore delegato di Avvera. “L’accordo con Banca del Piemonte è motivo di grande soddisfazione per noi, sia per la reputation dell’istituto sia per la qualità del servizio che storicamente offrono ai propri clienti su tutto il territorio piemontese. Inoltre ha un valore particolarmente speciale e simbolico: è la nostra prima partnership ed arriva a pochi mesi di distanza dalla partenza effettiva di Avvera, a maggio 2019, dimostrando nei fatti come il nostro approccio, molto solido e flessibile, ci permette di attivare nuove realtà in tempi veramente molto rapidi. Stiamo investendo moltissimo sulla tecnologia e sui nostri processi affinché la qualità del servizio che offriamo sia una vera eccellenza per il mercato e possa essere sfruttata al 100% da tutti i partner che ci hanno scelto o che ci sceglieranno in futuro”.