In un contesto occupazionale negativo, il primo maggio, in occasione della festa nazionale del lavoro, Auxilia Finance offre una straordinaria opportunità per centinaia di giovani che vogliono diventare professionisti del credito e far parte di una società di mediazione creditizia in forte espansione.

“In controtendenza rispetto a molte altre realtà operanti nel mercato creditizio, la società di mediazione creditizia Auxilia Finance è alla ricerca di 300 consulenti del credito neo diplomati o neo laureati – dichiara Samuele Lupidiì, general manager di Auxilia Finance – figure che possano essere inserite nella rete di Auxilia, dopo un’adeguata formazione obbligatoria. Siamo in grado di offrire subito un percorso volto a creare consulenti del credito professionisti in linea con lo stile della nostra società di mediazione creditizia. La campagna che lanciamo il 1 maggio è rivolta a diplomati e laureati con ottime capacità di comunicazione e negoziazione, predisposizione al lavoro per obiettivi e in team innovativo, spirito imprenditoriale, attitudine all`ascolto e una forte motivazione. Offriamo un’opportunità unica per chi vuole intraprendere questa professione: i candidati si formeranno in azienda e allo stesso tempo si prepareranno all`esame per l`iscrizione al registro OAM (organismo agenti e mediatori), indispensabile per lo svolgimento della professione del mediatore creditizio”.

Auxilia Finance offre, infatti, la formazione obbligatoria ABIFormazione per diventare mediatori creditizi, oltre a fornire una formazione specifica in materia di Antiriciclaggio, IVASS, su processi e politiche di credito bancarie e sull’ utilizzo della piattaforma informatica aziendale e degli istituti bancari. Al superamento della prova valutativa finale, dopo i due mesi di formazione obbligatoria, Auxilia Finance proporrà un contratto da lavoratore autonomo con Partita IVA e inquadramento come agente ex art. 1742 C.C.

Auxilia Finance conferisce sempre molta attenzione agli aspetti normativi e alla formazione continuativa del suo team e di recente ha ampliato la gamma di prodotti finanziari da proporre alla clientela con nuove opportunità diversificate sia per le famiglie che per le piccole e medie imprese. La società di mediazione creditizia collabora, inoltre, con Fiaip, associazione di categoria alla quale sono iscritti oltre il 50% degli agenti immobiliari italiani, e fornisce dunque agli agenti la possibilità di entrare subito in contatto con un bacino di utenti molto ampio.

“Il consulente del credito – sottolinea il general manager Samuele Lupidiì – sarà la professione del futuro, in quanto il mercato creditizio ha sempre di più la necessità di professionisti preparati che sappiano coniugare alla professionalità, l’etica e la tutela del consumatore. Per queste ragioni abbiamo deciso di puntare sulle nuove generazioni che potranno così rappresentare al meglio sul mercato un nuovo modo di fare mediazione creditizia”.