Il mercato del leasing e del noleggio nel secondo quadrimestre del 2019 chiude con un totale di oltre 18 miliardi di euro a fronte di circa 481 mila nuovi contratti stipulati. Nonostante il persistente trend in diminuzione dello stipulato, nel solo mese di agosto si è osservata una nuova vivacità nel numero dei contratti che sono cresciuti del +26,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I mesi estivi continuano a registrare un calo nel settore Automotive, dettato dall’andamento delle autovetture in leasing, mentre si conferma la buona dinamicità del mercato dei veicoli commerciali in leasing e in NLT che segnano rispettivamente un +10,2% e un +3,4% nel numero delle immatricolazioni. Solida la crescita del comparto Strumentale operativo che si attesta ad oltre 1 miliardo di euro con una variazione tendenziale nel valore del +13,4%; cresce ancora di più in termini di numero (+23,6%) arrivando a rappresentare oltre il 60% dei contratti dell’intero comparto strumentale. Buona la dinamica nei volumi dello stipulato leasing su immobili da costruire che si attesta su volumi molto vicini a quelli degli immobili costruiti: oltre 1,1 miliardi di euro con un incremento del +5,6% rispetto allo scorso anno.

Guardando ai dati segmentati per le diverse fasce d’importo, si nota una buona dinamica nel comparto Strumentale. In particolare, per i contratti senza opzione finale d’acquisto d’importo compreso tra i 25 e i 50 mila euro, si osserva una crescita a due cifre del +32,2%. Nel leasing finanziario si riduce il ticket medio delle operazioni: a fronte di un incremento dei contratti inferiori a 0,5 mil di euro, si rileva una riduzione delle stipule di importi superiori. Nonostante il trend negativo registrato nel comparto dell’immobiliare costruito, nel solo mese di agosto si osserva un cambio di segno nelle fasce agli estremi: +28,4% per i contratti inferiori a 0,5 mil ed un +12,8% per quelli superiori a 2,5 mil di euro. Si conferma la buona performance nell’immobiliare da costruire con un +18,9% nei volumi finanziati per le operazioni d’importosuperiori ai 2,5 milioni di euro.

Nell’Auto continua a contrarsi il valore delle autovetture in leasing, mentre si riduce leggermente quello delle autovetture in NLT (rispettivamente -38,0% e -5,0%). Prosegue il trend di crescita dei veicoli commerciali in leasing (rispettivamente in numero e valore +10,2% e +11,3%) e quello per i veicoli commerciali in NLT (+3,4% nel numero delle immatricolazioni e +1,6% nel valore delle stesse), mentre il mercato dei veicoli pesanti in leasing si riduce del 4,2%.