Il mercato del leasing e del noleggio a lungo a termine ha tirato il freno nel 2019, ma gli operatori hanno fiducia sulla ripresa.

Dopo aver chiuso il 2018 con circa 29,8 miliardi di euro (+5,5%), il risultato del 2019 sarà negativo: -7,6% il valore dello stipulato complessivo nei nove mesi chiusi a settembre.

Mentre l’andamento dei beni strumentali è sostanzialmente stabile, in netta contrazione sono gli investimenti nel settore metalmeccanico, probabilmente a causa dell’esclusione del leasing nella misura di incentivazione “Macchinari innovativi”.

 

«Per consolidare la prospettiva di crescita per il 2020 serve una visione di politica industriale
per il comparto Auto e norme per far decollare il leasing pubblico» commenta Luigi Macchiola, dg di Assilea, l’associazione delle imprese del leasing.