Il mercato del leasing e del noleggio a lungo termine nel terzo trimestre del 2019 totalizza oltre 19,9 miliardi di euro per oltre 517 mila nuovi contratti.

Nonostante la variazione negativa registrata nei primi nove mesi dell’anno sul totale generale, si osserva, dai dati del solo mese di settembre, un’inversione di tendenza con una crescita rispettivamente nel numero dei contratti e nel loro valore del +17,3% e +1,5%.

Il comparto Strumentale conferma la sua crescita con un +4,8% nel numero delle nuove stipule e un +3,7% nel valore finanziato, in particolare si osserva la ripresa dello strumentale finanziario (+2,3% in numero e +1,5% in valore); buona la performance del leasing operativo che segna un incremento del +6,9% nel numero e +13,6% in valore.

Torna il segno positivo nel solo mese di settembre nelle immatricolazioni di Autovetture in NLT (+33,7% in numero e +29,6% in valore) che rappresentano oltre il 59,2% dei numeri totali del comparto, mentre permane la contrazione nelle immatricolazioni di autovetture in leasing.

Prosegue la buona dinamica dei veicoli commerciali in leasing e in NLT (rispettivamente +10,6% e +4,5% nei valori) mentre i mezzi pesanti continuano a mostrare una flessione. Risultano in diminuzione il leasing Immobiliare (-11,1% in numero e -10,4% in valore), il comparto dell’Aeronavale e ferroviario (+20,4% in numero e -18,2% in valore) e il comparto delle Energie Rinnovabili con una contrazione del -34,2% e -35,0% rispettivamente nel numero e nel valore delle stipule.

Guardando alle dinamiche tendenziali per comparto, nello Strumentale finanziario si osservano tassi di crescita nelle fasce di importo inferiori ai 500 mila euro, in particolare nella fascia d’importo più bassa si assiste ad un incremento del +6,1%, seguita dalla fascia compresa tra 50 mila e 500 mila euro (+2,7%). Tale fascia intermedia continua a rappresentare la quota di stipulato strumentale finanziario più significativa (pari al 56,0%). Nel sotto-comparto dello Strumentale operativo prosegue la dinamica positiva per tutte le fasce, con una brillante crescita a due cifre per le operazioni di importo intermedio (+32,1%).

Nel comparto Auto, a fronte della dinamica particolarmente positiva dei veicoli commerciali in leasing e in NLT (che crescono rispettivamente +10,6% e +4,5%), si osserva una flessione del -4,5% dei mezzi pesanti.

Nel comparto delle autovetture, la forte flessione delle immatricolazioni leasing rivolte alle società di noleggio, si riflette in una contrazione del 36,4% del leasing. Analizzando il trend dello stipulato Immobiliare, si osservano variazioni in diminuzione in tutte le fasce degli immobili costruiti, mentre nel sotto-comparto nell’immobiliare da costruire si nota una variazione positiva del +8,5% per i contratti di importo superiore ai 2,5 milioni di euro.