Il Consiglio di Amministrazione di Artigiancassa, riunitosi nei giorni scorsi sotto la presidenza di Fabio Banti, ha approvato il Piano industriale 2016-2020 e, nel corso della stessa seduta, ha nominato come Direttore Generale Francesco Simone.

Il nuovo Piano industriale prevede l’evoluzione di un modello che, dal 2009, ha visto Artigiancassa confermare il suo ruolo di banca di riferimento per le PMI e gli artigiani, in grado di proporre soluzioni di business avanzate ed innovative. Ciò attraverso l’informatizzazione dei processi distributivi negli oltre 1000 “Artigiancassa Point” su tutto il territorio nazionale.

Dal 2009 ad oggi, infatti, sono state gestite oltre 105 mila pratiche di finanziamento con un volume di erogato che supera i 900 milioni di euro e con un’operatività che è andata crescendo soprattutto negli ultimi 2 anni.

L’obiettivo di Artigiancassa è, dunque, rafforzare ulteriormente la propria leadership nel settore ed essere un player di riferimento anche per le aziende più innovative del mercato, orientando il business verso il mix tra le forme più moderne del ramo dell’agevolato e la distribuzione di servizi finanziari.

Gli azionisti di Artigiancassa (BNL, che detiene circa il 73% del capitale, e AGART in rappresentanza di Confartigianato, CNA, Casartigiani e Fedart Fidi) hanno definito lo sviluppo del nuovo Piano industriale su tre driver principali: processi distributivi e creditizi completamente paperless e veloci, con tempi di delibera rapidi e trasparenti; offerta su misura distinta per settori merceologici e costruita insieme alle imprese grazie al know how maturato da Artigiancassa in oltre sessanta anni di attività insieme con il mondo associativo e dei Confidi artigiani; fornitura di servizi digitali non finanziari per migliorare e snellire i processi all’interno delle imprese socie.

Anche l’operatività sulle misure agevolative – attività distintiva nella storia di Artigiancassa – sarà profondamente rinnovata sulla base dell’efficientamento nella gestione delle misure tradizionali; dell’offerta di servizi specialistici presso terzi (associazioni, confidi, sistema bancario) per progetti innovativi e nuove forme di ingegneria finanziaria.

Francesco Simone, come nuovo Direttore Generale di Artigiancassa avrà la responsabilità di realizzare il nuovo Piano industriale. Simone, 53 anni, laureato in Economia, vanta una consolidata esperienza nel mercato corporate e retail, maturata dapprima in BNL e, dal 2008, in Artigiancassa, dove è stato Direttore Commerciale e Vice Direttore Generale.

Il Presidente di Artigiancassa Fabio Banti ha espresso grande soddisfazione per il nuovo Piano industriale. 

F.Simone_4895“l’innovazione diventa una realtà ancor più concreta, sperimentabile dagli imprenditori presso tutti gli Artigiancassa Point. Le necessità del settore artigiano si evolvono e per questo serve un interlocutore bancario che conosca bene i bisogni degli imprenditori, offrendo prodotti su misura e risposte veloci e semplici per ogni esigenza. Riteniamo che l’esperienza e la professionalità di Francesco Simone, che dal 2008 ha seguito l’evoluzione della nuova Artigiancassa con l’appoggio degli azionisti BNL ed Agart, sarà utile a guidare questo ulteriore cambiamento.”


fonte: comunicato stampa BNP Paribas

 

 

artigiancassa