Nel corso del 2019, Artigiancassa sta intensificando l’attività tesa a promuovere e a distribuire i prodotti non finanziari con contenuto digitale al fine di proseguire sulla strada tracciata nel piano industriale della diversificazione dei ricavi e del contributo da fornire alla diffusione della cultura delle nuove tecnologie e la semplificazione dei processi.

In particolare, al fine di incrementare l’ambito di azione e allargare il target dei fruitori finali dei servizi in catalogo, sempre maggiore attenzione sarà rivolta direttamente a associazioni, confidi e partner bancari, come principali interlocutori della offerta.

Notevole rilevanza in termini economici e commerciali rivestono i due progetti avviati da Artigiancassa, in corso finalizzati a facilitare l’accesso al credito:

  • il Visual Credit Inquiry che, attraverso un nuovo modello distributivo volto a ottimizzare l’efficacia e l’efficienza del processo del credito, prevede l’utilizzo dell’intelligenza artificiale nel processo istruttorio
  • la valorizzazione delle garanzie nei processi di credito alle piccole imprese sfruttando le forme di supporto diretto ed indiretto pianificate dallo Stato attraverso il Fondo Centrale di Garanzia e tramite i Confidi.

Attività Distributiva di Artigiancassa

L’attività distributiva nel corso del 2018, ha risentito di alcuni eventi che hanno determinato una riduzione dell’operatività. In particolare le cause che hanno indebolito la distribuzione possono riscontrarsi nella sospensione dei finanziamenti Microcredito, nelle nuove policy creditizie del Gruppo BNPP nonché la scelta della banca di svolgere un’attività fortemente selettiva nei confronti dei Mediatori Creditizi, che hanno minor capacità di valutare il merito di credito delle PMI rispetto alle Associazioni di categoria ed i Confidi.

Pertanto, nonostante uno scenario macroeconomico sostanzialmente stabile, il numero delle operazioni delibrate si è ridotto del 30,3% rispetto al precedente esercizio. Sono invece stati originati volumi deliberati per circa 236 milioni di euro (in linea con il 2017).

L’azienda ha comunque continuato ad investire per migliorare il livello di servizio offerto ai canali associativi. Nel corso del 2018 ha preso avvio l’implementazione di un nuovo modello distributivo, da affiancare a quello attuale, che attraverso un colloquio video diretto con gli imprenditori, consentirà di fornire agli stessi un servizio di advisory creditizia più rispondente alle loro esigenze. L’avvio del nuovo modello è previsto nel corso del 2019.

Lo sviluppo dell’attività distributiva della banca e delle sinergie infragruppo continua a rafforzarsi. Nell’ultimo quadrimestre dell’anno è stato ampliato il catalogo prodotti della WAA con il servizio Telepass X BIZ dedicato a tutte le PMI.
L’avvio operativo a settembre 2018, dopo una prima fase pilota, ha consentito di collocare 339 richieste nel 2018.

Inoltre, con l’obiettivo di sostenere l’attività di sviluppo dei prodotti e servizi, nel 2018 sono state sottoscritte 11 nuove convenzioni, principalmente con Associazione di Categoria e Confidi.