L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, a conclusione di un procedimento istruttorio avviato per accertare presunte pratiche commerciali scorrette nel mercato della vendita di impianti fotovoltaici, ha sanzionato la società Green Style Energie Rinnovabili S.r.l. per 480 mila euro e le finanziarie Fiditalia S.p.A. e Santander Consumer Bank S.p.A. per rispettivi 117 mila e 135 mila euro.

In particolare, l’Autorità ha accertato che Green Style Energie Rinnovabili ha adottato condotte commerciali scorrette nei confronti dei consumatori con riferimento:

  • alle modalità ingannevoli di presentazione degli agenti di vendita che, per agganciare il cliente, utilizzavano i marchi di noti operatori del settore energetico;
  • alla sottoscrizione inconsapevole di contratti di acquisto ed installazione degli impianti fotovoltaici e di contratti di finanziamento accessori ai medesimi, mediante la descrizione ingannevole dei vantaggi economici derivanti dall’acquisto dell’impianto, del prezzo e delle modalità di pagamento dello stesso e della reale natura dei vincoli contrattuali derivanti dai moduli presentati e sottoscritti dai consumatori;
  • alle omesse informazioni, obbligatorie, in merito alle modalità e tempi per esercitare il diritto di recesso.

L’Autorità ha altresì accertato la condotta commercialmente scorretta delle società Fiditalia S.p.A. e Santander Consumer Bank S.p.A. per non aver predisposto misure adeguate a controllare l’effettiva volontà dei consumatori di richiedere un finanziamento e, quindi, l’acquisizione genuina del loro consenso, concorrendo così all’attivazione dei contratti di finanziamento non richiesti.

Nel corso del procedimento, l’Autorità si avvalsa della collaborazione del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.