pltv_1x1_cashflowQuali sono le motivazioni che vi hanno spinto a specializzarvi nel corporate?
Fin dalla sua costituzione nel 2002, Cash Flow ha sviluppato un’attività di mediazione creditizia rivolta alle imprese. Ha un capitale sociale di Euro 1 milione.
Dopo la crisi dei mutui, ovvero dal 2008 in avanti il management ha deciso di focalizzarsi maggiormente sul mondo corporate, vedendo serie opportunità di sviluppo principalmente nell’area campana in cui molte aziende soprattutto artigiane e piccole medie imprese non avevano interlocutori a cui chiedere consulenza finanziaria.
Abbiamo promosso la costituzione di una società di consulenza di direzione, Coesio, già dal 2007 per fornire supporti consulenziali alle imprese, di cui Cash Flow detiene il 40%.
Abbiamo visto soprattutto nel segmento artigiani una interessante area di business.
Da inizio 2013 abbiamo sviluppato una positiva partnership con Artigiancassa, tanto che oggi rappresentiamo un importante canale di sviluppo per loro in Campania.

Quali sono i vostri piani di espansione nell’attività corporate?
Stiamo intensificando i nostri rapporti con i Confidi, tanto che siamo presenti nei consigli di due realtà in Campania e stiamo partendo con un nuovo accordo con Deutsche Bank.
Abbiamo un piano importante di rafforzare la nostra presenza anche in realtà diverse dalla Campania. Sono in apertura punti Cash Flow ad Ancona, Taranto e Milano.
Come intermediato il nostro target 2014 è di puntare a Euro 50 milioni, in netta crescita sui risultati 2013.

Intendete fare anche una campagna recruiting di specialisti corporate?
Nostra intenzione è di avere fra due anni una rete di collaboratori di circa 100 professionisti sul territorio. Ad oggi abbiamo 30 collaboratori.
Intendiamo reclutare collaboratori nel mondo della consulenza di direzione, della finanza agevolata, del leasing e della finanza d’impresa in genere.
Cerchiamo veri consulenti.

Altri progetti in corso?
Riteniamo che questo sia un buon momento per ritornare ad operare sul mercato retail. Abbiamo pertanto deciso di creare un brand commerciale “Contaci”con cui abbiamo iniziato a proporre cessioni del V in virtù di un accordo distributivo con Finanziaria Familiare.