PLTV ha chiesto al presidente di Assilea, Corrado Piazzalunga,  di condividere la propria opinione sullo sviluppo del settore Leasing con la propria community.

Corrado Piazzalunga nominato Presidente dell’Associazione Italiana Leasing
Corrado Piazzalunga

Dopo un 2014 che ha sancito una significativa inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti, facendo registrare una crescita del +8,8% in termini di valore rispetto al 2013, il 2015 si è dimostrato essere “l’anno delle conferme”: circa Euro 17 miliardi finanziati (+5,5% rispetto al 2014) corrispondenti a circa 369 mila contratti (+13,2% rispetto all’anno precedente).

L’incremento più significativo è stato rilevato nel comparto targato (+14,8% in termini di valore; +14,6% in termini di contratti), giustificato principalmente dal trend delle autovetture con opzione d’acquisto superiore al 10% (+ 18,8%) e da quello del renting a medio/lungo termine (+24,7%).

Si è consolidata la crescita del finanziato di beni strumentali a valori intorno al +4%, guidata dalle operazioni di importo inferiore ai Euro 50 mila e da quelle di importo superiore ai 2,5 milioni di euro.

Il 2015 ha segnato anche la ripartenza del leasing nautico con importanti variazioni sia nel diporto (+62%) sia nel navale commerciale (+31,2%).

L’immobiliare ha invece fatto registrare una contrazione dei valori finanziati, concentrata sul costruito (-3,1% nel numero e -6,1% nel valore), mentre l’energy si configura sempre più dipendente da politiche di agevolazione pubbliche e, qualora mancanti, come un comparto non strategico per gli operatori.

Outlook 2016 e target di volumi stipulati attesi

Nell’anno appena terminato hanno visto la luce, nell’ambito della legge di Stabilità, anche due importanti novità, che possono rappresentare le leve per un ulteriore rilancio del settore nel 2016.

In particolare, è stato introdotto il “leasing prima casa”, misura dallo straordinario valore sociale ed economico, in quanto permette:

• a contribuenti con reddito inferiore a Euro 55 mila di poter disporre di un’abitazione e di sostenere le spese relative all’ammodernamento, grazie a significativi vantaggi fiscali previsti, in particolare, per i giovani under 35. Vantaggi fiscali sono comunque previsti anche per gli over 35;

• di sostenere la ripresa in un settore ancora difficile come l’edilizia, generando nuovi posti di lavoro.

Ha inoltre permesso di arrivare alla tanto auspicata tipizzazione della locazione finanziaria, garantendo così una maggior tutela sia della clientela sia degli operatori leasing.

La Legge di Stabilità ha inoltre previsto il beneficio del “super ammortamento”, ossia la possibilità di applicare un ammortamento maggiorato del 40% principalmente in caso di finanziamento di beni strumentali (targato incluso).

Alla luce di ciò, siamo fiduciosi che nel 2016 il leasing possa riconfermare il trend di crescita già riscontrato nei due anni precedenti e raggiungere Euro 18 miliardi di stipulato.


riproduzione riservata PLTV