CHIOLO
Nunzio Chiolo – Presidente

Buoni risultati di bilancio e un ritorno all’utile, nonostante  la diminuzione delle erogazioni sia stata intorno al 18% pari ad un montante lordo di  Euro 84 milioni.

Molte cose sono state fatte per migliorare la gestione del business nel 2012.

La Società ha proseguito l’attività di valorizzazione e selezione della propria rete distributiva, nonostante la situazione regolamentare sia ancora in via di definizione, oltre al rafforzamento dei margini commissionali . Le politiche commerciali sono state altresì caratterizzate da un’attenta valutazione del rischio di credito privilegiando nel processo di delibera il settore dei Pensionati e degli Statali rispetto ai settori Pubblico e Privato.

In un contesto operativo ancora complesso che pone forti vincoli al reperimento di adeguate fonti di provvista in grado di garantire il pieno accoglimento delle richieste di finanziamento pervenute, Conafi ha attuato alcune importanti contromisure di breve e medio termine:

– la razionalizzazione della struttura del Gruppo;

– l’efficientamento dei processi decisionali;

– il contenimento dei costi operativi di gestione.

Per il 2013 si prevede di attuare le azioni già avviate nel corso del 2012 proseguendo nell’ottimizzazione del proprio modello di business e fronteggiando l’eventuale carenza di ulteriore funding. Sarà possibile attraverso la valorizzazione di alcuni asset fra cui la liquidità aziendale e la specializzazione di un know-how adeguato per la completa gestione del processo di finanziamento: dall’istruttoria dei contratti di prestito fino all’incasso delle rate del piano di ammortamento anche per conto terzi.