Solidità confermata, Costo del rischio sotto controllo e Stabilità della efficienza operativa, sono i tre aspetti chiave che caratterizzano il primo trimestre 2013 di Cariparma, come si legge dalla relazione alla comunità finanziaria fatta oggi da Bernard Delpit, Group Chief Financial Officer di Credit Agricole.

Continua il buon andamento degli impieghi alle famiglie che salgono del 4% sul 1 trimestre 2012, trend che continua la positività del 2012 in cui ad esempio i mutui avevano registrato una crescita del 2,4% sull’anno 2011, grazie soprattutto agli oltre 14.000 mutui residenziali venduti nell’anno.

Il prodotto mutuo è considerato anche nel 2013 un prodotto per acquisire nuova clientela, nel 2012 circa il 20% dei nuovi clienti sono stati acquisiti grazie al mutuo.
L’impegno di Cariparma nel mercato mutui si riflette anche dal buon andamento del prodotto Sipuò che consente di sospendere il pagamento della quota capitale fino a 12 mesi della rata del mutuo.
L’attività mutui della banca è tenuta ben sotto controllo dalla attività di monitoraggio Key Risk Indicators che monitora costantemente loan to value, durata del mutuo e età del mutuatario.