BPER, nel suo piano industriale 2015-2017 “Becoming BPER”, presentato nel febbraio 2015, aveva annunciato di voler focalizzare la Banca di Sassari sulle attività di Consumer Finance quale società prodotto e centro di eccellenza a servizio del Gruppo.

Gli obiettivi contenuti nel piano industriale “Becoming BPER” sembrano essere stati realizzati, almeno così sembra emergere dal progetto di bilancio 2016.

Nel 2016 tanti sono stati fatti passi in avanti per realizzare questo progetto dedicato al Consumer Finance (nell’ambito di Becoming BPER) denominato “Dinamo”.

Primo fra tutti lo scorso maggio 2016, Banca di Sassari (BSS) e Banco di Sardegna, hanno sottoscritto il contratto per la cessione del ramo d’azienda, costituito dal complesso dei beni organizzati per l’esercizio dell’attività bancaria nelle 55 filiali di BSS, tutte ubicate nel territorio sardo ad eccezione di un’unica filiale ubicata a Roma. Tale operazione è stata necessaria  per realizzare la concentrazione e la razionalizzazione della rete distributiva, in Sardegna, in modo da focalizzare Banca Sassari sulle attività di Consumer Finance e Monetica con la creazione di un polo di eccellenza specializzato, al servizio della rete distributiva del Gruppo BPER Banca.

Fra gli obiettivi del progetto Dinamo, oltre alla semplificazione dei processi e la ridefinizione del modello operativo, c’è anche l’estensione del perimetro e dell’offerta fra cui:

  • diffusione dei Prestiti Personali a livello di Gruppo BPER
  • Focus commerciale sul prodotto CQS (cessione del quinto)
  • Sviluppo di nuove linee e di nuovi prodotti di Consumer Finance

Nel corso del 2016 le cessioni del V di Consumer Finance ammontano a n. 3.040 erogazioni per un importo pari a Euro 27,5 milioni.

riproduzione riservata PLTV