Sono stati presentati il 12 giugno a Roma nell’ambito della tavola rotonda “Industria 4.0 e leasing”, moderata dal Vice direttore del Sole24Ore, Alessandro Plateroti, i primi dati disponibili sull’andamento dei finanziamenti in leasing Industria 4.0 e Nuova Sabatini sui quali il Governo ha scommesso per il rilancio del Sistema industriale del Paese.

Ai lavori hanno partecipato Alberto Baban, Vice Presidente Confindustria, Alfredo Mariotti, Direttore Generale UCIMU, Andrea Napoletano, Segretario Generale MiSE, Annibale Dodero, Direttore Normativa dell’Agenzia delle Entrate, Maurizio Grosso, Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, Paolo Gianoglio, Direttore ICIM, Ignazio Abrignani e Angelo Senaldi, rispettivamente Vice presidente e membro della Commissione attività produttive della Camera.

Ringrazio il Presidente di Assilea per i primi dati in assoluto disponibili su Industria 4.0. Dati positivi, che rappresentano l’inizio di un processo di trasformazione che durerà per molti anni” – ha dichiarato in apertura il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, in collegamento video in quanto impegnato in una missione all’estero. Oggi è importante verificare che la strategia – di aver scelto incentivi automatici, fiscali, che non necessitano di autorizzazioni, che non hanno bisogno dei famigerati bandi – che confida nella capacità dell’imprenditore di scegliere le tecnologie e premia solo chi investe funziona. Penso che il lavoro sia solo all’inizio e vada fatto anche sulle competenze” – ha concluso il Ministro –oggi la maggior parte delle imprese conoscono ancora poco Industria 4.0 e come questa rivoluzione può aiutarle, in particolare quelle piccole e medie. Per questo stiamo lanciando i digital innovation hub che avranno il compito di spiegarne i benefici”.

I primi 5 mesi del 2017 hanno visto proseguire la crescita del leasing, con oltre 76mila contratti in Beni strumentali, per un valore vicino a Euro 3 miliardi”, ha spiegato il Presidente di Assilea, Corrado Piazzalunga, illustrando gli ultimi dati. “Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l’incremento è stato pari al +10,4% in numero di operazioni e al +8,2% in valore. “Solo nel mese di maggio gli investimenti in leasing Strumentale sono cresciuti dell’11% (in numero operazioni) e del 12 % (in valore)”.

La Nuova Sabatini (prenotazioni fino a giugno 2017) vede il leasing quotare oltre il 61% del totale dei finanziamenti.

Gli investimenti nel leasing Strumentale, rilevati da Assilea a maggio 2017, si sono concentrati per oltre il 55% nelle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia. La crescita maggiore si è registrata, nell’ordine, nel Lazio, Lombardia, Toscana e Puglia.

PLTV riporta l’intervista fatta a Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea, durante Leadership Forum Summer Edition, sul trend del Leasing nel 2017.

Gli investimenti Industria 4.0 pesano per più del 30%, per un controvalore di oltre Euro 900 milioni  di finanziamenti in leasing. L’effetto 4.0 è riscontrabile sia nei beni, sia nei settori di clientela maggiormente finanziati nei primi cinque mesi del 2017. Ai primi posti per valore si classificano le macchine utensili per asportazione (15%), poi macchinari non targati per l’edilizia (11%), macchinari agricoli (11%) e macchine utensili per deformazione (10%). Al quinto posto sono rilevati i leasing di beni ad alta tecnologia nel campo dell’elaborazione e trasmissione dati, comparto primo in termini di numero di contratti stipulati con oltre un contratto di leasing su quattro.

Altrettanto importanti sono i numeri degli investimenti Tecno-Sabatini rilevati (prenotati) a giugno 2017, illustrati dal Segretario generale del MiSE, Andrea Napoletano, che ammontano a 634 milioni di euro; di questi, circa 354 milioni sono riconducibili a investimenti leasing con un peso di oltre il 55%. “A titolo esemplificativo” – ha spiegato – “ad aprile 2017 i contributi Nuova Sabatini hanno segnato un +100% rispetto alla media mensile dell’anno precedente”.

Buone notizie anche dall’Agenzia delle Entrate, con la precisazione ribadita dal Direttore Normativa, Annibale Dodero, che anche le società di locazione/noleggio operativo possono godere dell’Iperammortamento sui beni I.4.0.

A conclusione della Tavola rotonda, Piazzalunga ha presentato il Rapporto sul Leasing 2016. Confermata la crescita per il terzo anno consecutivo, mentre in Europa il leasing è tornato ai livelli pre-crisi. 

Lo scorso anno, si è registrata una dinamica a due cifre del leasing Auto, con il +49% toccato dai Veicoli industriali e il 26,7% dei Veicoli commerciali, cresce il leasing Strumentale, con il picco del 27,6% raggiunto nel segmento fra 0,5 e 2,5 milioni di euro. In ripresa il leasing Immobiliare, stabile nei volumi e in crescita nel numero.

Outlook 2017

Previsto un robusto + 6,2% per la chiusura 2017, con + 15,9% nel solo Strumentale.

Riproduzione Riservata PLTV – Fonte: comunicato stampa