pltv_1x2_UKRivoluzione nel mondo dei Regulators in UK.
La Financial Services Authority, il Regulator per tutte le istituzioni finanziarie inglesi ha lasciato posto dal 1 aprile alla Financial Conduct Authority (FCA) e alla Prudential Regulation Authority (PRA) – quest’ultima costituita all’interno di Bank of England.
L’FCA ha l’obiettivo di assicurare efficienza operativa nel mercato dei servizi finanziari in particolare del credito al consumo e dei mutui.
La Prudential Regulation Authority (PRA) sarà responsabile invece per la regolamentazione prudente e per la supervisione dell’operato delle banche, building societies, credit unions, compagnie di assicurazioni e delle principali istituzioni finanziarie in genere. In totale la PRA regolerà circa 1.700 società.

L’FSA ha avuto dal 1997 ad oggi un ruolo importante sul mercato dei servizi finanziari inglese. Ha dovuto gestire, ad esempio, diverse sfide fra cui:

Crisi finanziaria: un certo numero di banche ha avuto problemi di sopravvivenza fra cui Northern Rock, Royal Bank of Scotland e Lloyds Banking Group.
Creditor Protection Insurance. nel 2010 l’FSA ha dato il via ad una importante indagine per la cattiva vendita di prodotti CPI e diverse banche sono state multate e hanno dovuto rimborsare i clienti.
Libor. Investigazioni recenti sulla manipolazione del Libor dal 2009. Barclays è stata la prima banca ad essere multata cosi come poi UBS e Royal Bank of Scotland.