Siamo lieti di sostenere anche quest’anno Italy Protection Forum, in quanto siamo fortemente impegnati nel sostegno dello sviluppo del mercato Protection in Italia.

Uno dei punti di forza anche nel mercato italiano, consiste nella nostra capacità di analizzare e sintetizzare dati ed informazioni sulla mortalità e promuovere ricerche innovative e prodotti che possano aiutare i nostri clienti a migliorare la loro competenza nella valutazione mercato del business protection.

Crediamo che gli sforzi fatti in Italia negli ultimi diecianni, volti allo sviluppo del mercato stiano dando buoni risultati.
L’attuale congiuntura economica ci spinge a pensare sempre più al bisogno di protezione della persona, della famiglia e dell’azienda nel nostro Paese.
Il 2011 è stato un anno importante per noi sul mercato Italiano. Lo sviluppo di diverse nuove iniziative ci ha permesso di ampliare in maniera significativa la base di prodotti e servizi che possiamo offrire ai nostri clienti.
Abbiamo lanciato, ad esempio, una piattaforma dedicata alle acquisizioni di portafogli in run off che ha portato già significativi risultati.
Questo tipo di iniziativa risponde alle esigenze dei nostri partners che hanno deciso di cambiare le strategie di lungo periodo e preferiscono alleggerire le esposizioni rispetto ad alcune tipologie di rischio, anche ai fini dell’ottimizzazione del capitale e dei processi operativi.
Si tratta di un passaggio considerevole che amplia i nostri orizzonti.

A parte queste novità, ribadiamo il nostro impegno in quei servizi che ci hanno permesso di ottenere uno spazio di mercato, come ad esempio lo sviluppo di nuovi prodotti a favore delle compagnie e la sottoscrizione medica che diventa sempre più un fattore di differenziazione, anche a causa dell’aumento del numero di polizze con capitali assicurati molto elevati.
Ci attendiamo che questo fenomeno perduri nel tempo, seguendo un’evoluzione che si è ripetuta in molti Paesi.
Per canali di vendita alternativi, abbiamo studiato prodotti che si basano su una sottoscrizione semplifi cata.
In realtà il fenomeno a cui stiamo assistendo è quello della segmentazione, accelerato dai trend economici e demografici attuali.

Funzionale a queste iniziative, è l’impegno di RGA nel far circolare le idee e presentare le proprie potenzialità. A tal fine anche nel corso del 2012 continueremo ad organizzare eventi dedicati ai sottoscrittori medici delle compagnie ed agli attuari.
Al di là di questi eventi per il mercato, nel 2011 abbiamo organizzato seminari e incontri formativi dedicati a singole compagnie impegnate nel lancio di nuovi prodotti o nello sviluppo di nuovi canali distributivi. Questi momenti sono stati principalmente indirizzati a sottoscrittori ed intermediari assicurativi. Abbiamo notato un alto gradimento per questa iniziativa, sia a livello di partecipanti sia a livello di management.

A Italy Protection Forum 2012, abbiamo voluto essere, fra gli altri contributi, gli organizzatori della sessione che riguarda la Gender Directive, un workshop interamente dedicato all’argomento che partirà dagli aspetti legali, per poi concentrarsi sulle soluzioni di prodotto e di riassicurazione per le compagnie di assicurazione.
A seguito della recente pubblicazione degli orientamenti da parte della Comunità Europea, è ora possibile entrare in dettaglio circa le possibili soluzioni applicabili.
Riteniamo che questo argomento monopolizzerà l’attività delle Compagnie nell’ambito protezione nel corso del 2012, sino a sfociare nell’entrata in vigore della nuova normativa a dicembre di quest’anno.