cerratoClaudio Cerrato (nella foto), responsabile ufficio prodotti assicurativi di Banca CR Asti oggi interverrà nella tavola rotonda finale di Health Insurance & Well Being Summit 2016.

Cassa di Risparmio di Asti offre ai propri clienti, attraverso la rete di filiali, il prodotto Carta per la Salute, il piano sanitario integrativo al Servizio Sanitario Nazionale, arricchito di prodotti e servizi bancari. L’istituto di credito astigiano utilizza, sin dalla sua costituzione, i servizi e le prestazioni di FAB – Fondo Assistenza e Benessere – e ne ha favorito la crescita e lo sviluppo della base associativa, consentendone il consolidamento finanziario e patrimoniale.

L’offerta di Carta per la salute viene svolta parallelamente alla diffusione della cultura della prevenzione

Cassa di Risparmio di Asti ha scelto di continuare nella tradizione mutualistica

Banca di Asti nasce nel 1842 come Cassa di Risparmio e di previdenza con il fine di far fruttare i risparmi delle persone laboriose e diffondere la cultura del risparmio e della previdenza. Tale missione ha reso possibile il forte radicamento sul proprio territorio e la vicinanza con le persone. Questi scopi sono ancora alla base della mission aziendale, benché la Banca sia cresciuta costantemente nel corso degli anni, con reciproci vantaggi per i clienti, la collettività e la Banca stessa.

Promuovere la cultura della prevenzione

A titolo esemplificativo, una delle azioni messe in atto da Cassa di Risparmio di Asti sono le Giornate della salute: attraverso il Camper per la salute di Fab, le Banche del Gruppo offrono visite mediche e consulti di prevenzione a tutti coloro che ne fanno richiesta: Si tratta mediamente di 70 incontri all’anno, ciascuno con circa 50 visite svolte nelle 254 filiali, distribuite capillarmente in Piemonte, Valle d’Aosta e in parte della Lombardia. A oggi sono state effettuate circa 1.500 visite gratuite, allo scopo di diffondere la cultura del benessere, della salute e di un corretto e sano stile di vita. I beneficiari di questa iniziativa sono sia i clienti delle Banche, sia i cittadini che, pur non essendo clienti, desiderano saperne di più sulla propria salute e ha registrato un grande apprezzamento da parte di chi ne ha usufruito.

Il Camper della Salute sarà presente anche all’Health Insurance Summit 2016 (dove? Quando?), attrezzato e gestito da professionisti che eseguiranno visite mediche, come la mappatura dei nei, l’esame della postura per prevenire eventuali problemi alla schiena e visite cardio-vascolari.

Sensibilizzare le nuove generazioni

Banca di Asti aderisce anche al progetto SBIM – Sport Benessere in Movimento – giunto quest’anno alla seconda edizione. L’ iniziativa è promossa da FAB e SEB insieme a partner tecnici appartenenti al mondo dello sport, del wellness, della nutrizione e della filiera alimentare. Tale iniziativa ha l’obiettivo di favorire la diffusione della cultura della prevenzione anche tra i più giovani, coinvolti attraverso le scuole  in una tre-giorni che si è svolta il 23, il 24 e il 25 settembre a Torino in Piazza d’Armi, di fronte allo stadio del Grande Torino. I giovani che hanno partecipato, provenienti dalle scuole di tutto il Piemonte, hanno potuto provare tutte le pratiche sportive, in un percorso di educazione al movimento.

Riproduzione Riservata PLTV