PLTV ha raccolto la voce di alcuni operatori (Credem V, Sigla, Pro Family, Prestito Felice, Euroansa e Creacasa) per fornire insights utili sul vero contesto di mercato e sulle opportunità per mutui, prestiti e Cessione del V.

Gianni Carullo Giandomenico Credem CreacasaSoddisfazione per i volumi di mutui erogati, ma soprattutto per la qualità del credito, è quanto afferma Gianni Carullo (nella foto), vice direttore generale di CreaCasa, che in Sardegna ha circa 15 consulenti, che lavorano dalle sedi di Cagliari, Sassari, Olbia e Oristano. “ La Sardegna per CreaCasa sta crescendo per volumi di mutui erogati prima casa con tassi di incremento maggiori rispetto alla nostra media italiana”, così dichiara ancora Carullo.

Secondo Prestito Felice, società di mediazione creditizia, specializzata nella Cessione del V, guidata da Felice Penza, e con una presenza significativa in Sardegna, soprattutto nella zona di Olbia, il mercato per la Cessione del V in Sardegna è in continua evoluzione.

garlini 180Sempre più operatori lavorano in un territorio molto competitivo, dove per lavorare non basta essere un conoscitore del territorio, ma bisogna mostrare velocità, serietà e massima trasparenza.

Rispetto ad altri territori italiani in cui operiamo”, afferma Massimiliano Garlini (nella foto), direttore commerciale, “abbiamo riscontrato un ottimo mercato composto principalmente da pensionati e dipendenti pubblici.”

Angelo Martoni - Credem VLa Sardegna è una regione su cui Credem Quinto intende investire molto sia in termini di Agenti che di apertura nuove Filiali”, cosi afferma Angelo Martoni (nella foto), responsabile Cessione del V, spiegando in questi termini i programmi della società per la Sardegna.

“Tra la fine del 2016 e l’inizio 2017 abbiamo l’intenzione di allargare il raggio d’azione a tutta la Regione con l’apertura di un mandato anche ad un nuovo agente società che affiancherà l’attività del nostro attuale riferimento storico sul territorio, Gianluca Zucca. Nel territorio sardo, esistono numerosi operatori iscritti come collaboratori che da novembre 2016 avranno la possibilità di entrare a far parte di una struttura a brand bancario che darà loro modo di distinguersi e di mettere a fattor comune la propria professionalità.”

Ansano CecchiniEuroansa, società di mediazione creditizia guidata da Ansano Cecchini (nella foto), con una presenza significativa in Sardegna e con uffici a Sassari e a Olbia, vede una lieve ripresa del mercato dei mutui prima casa rispetto al recente passato.  Più bassa anche  la  domanda di surroghe sul 2015.

“Per noi, sostiene Clemente Oleda, responsabile Euroansa per la Sardegna, l’obiettivo è di crescere sia come intermediato mutui che come numero di collaboratori”.

fabio peluso“Per Profamily, società di credito al consumo del Gruppo BPM, il mercato sardo è un mercato importante soprattutto per i prestiti personali, ma anche la Cessione del V sta dando segnali di soddisfazione,” così sostiene Fabio Peluso (nella foto), direttore commerciale. “La sfida” continua Peluso, “è di avere e di trovare agenti di qualità.

Vieri Bencini Sigla FinanziamentiSigla, società finanziaria guidata da Vieri Bencini (nella foto),  non ha ad oggi una presenza significativa in Sardegna.

Vieri Bencini, amministratore delegato, afferma a PLTV che è una fra le regioni target per la propria espansione e ci stanno lavorando per selezionare buoni agenti su cui puntare per il loro nuovo progetto commerciale.

Ultimi dati sui trend dei finanziamenti alle famiglie in Sardegna secondo Banca d’Italia.

Nel corso del 2015 è proseguita, seppure attenuandosi nella seconda parte dell’anno, l’espansione della domanda di prestiti da parte delle famiglie in atto dal 2014. L’incremento ha interessato sia le richieste di mutui per l’acquisto di abitazioni, sia quelle di credito al consumo; nelle previsioni degli intermediari, l’andamento dovrebbe confermarsi anche nella prima parte dell’anno in corso.

L’offerta è stata caratterizzata da un nuovo lieve allentamento delle condizioni di accesso al credito anche nel 2015, soprattutto per i mutui; per questi ultimi, i segnali di distensione hanno interessato gli spread applicati a tutte le posizioni, anche a quelle giudicate più rischiose, e le quantità offerte.

Il calo dei mutui destinati all’acquisto di abitazioni si è attenuato (-0,5%, a fronte del -1,2% dell’anno precedente) e la flessione del credito al consumo si è arrestata: la variazione è passata da -2,4% a 0,3% per cento.

Proseguendo il recupero iniziato nel 2014, il flusso di nuovi prestiti concessi per l’acquisto di abitazioni in Sardegna è aumentato lo scorso anno del 51,4%, a circa Euro 600 milioni. La ripresa delle erogazioni è stata più accentuata che in altre aree del paese. Anche per la riduzione del differenziale tra i tassi fissi e quelli variabili, nel 2015 il peso delle nuove erogazioni a tasso fisso è aumentato in misura marcata rispetto al recente passato, portandosi tra il quarto trimestre del 2014 e l’ultimo del 2015 dal 20% al 42% del totale.

Per visualizzare il rapporto completo di Banca d’Italia cliccare qui

Riproduzione riservata PLTV