L’opinione di Fabio Picciolini, presidente di Consumers’ Forum