Lo speech di apertura di Leadership Forum 4° Summer edition (Roma, giugno 2012), l’unico forum in Italia dedicato al mondo della consulenza creditizia (www.leadershipforum.it) è stato affidato al presidente dell’Organismo degli Agenti e dei Mediatori (www.organismo-am.it) Maurizio Manetti.

Il presidente ha fornito un quadro puntuale sugli ultimi fatti che caratterizzano la nuova professione di agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi.

Manetti, in particolare ha dichiarato che:

“La data di inizio della nuova legislazione in virtù del D.Lgs. n. 141/10 purtroppo è ancora incerta, anche se negli ultimi tempi sono avvenuti fatti significativi.

Innanzitutto il Correttivo è stato approvato dal Consiglio dei Ministri a metà giugno. Questo è importante perchè significa che non sarà più oggetto di cambiamenti significativi dal momento che ne ha subiti veramente tanti, che hanno avuto un impatto anche sulla operatività dell’Organismo degli Agenti e dei Mediatori .

Ogni singolo cambiamento infatti ha un impatto sul sistema informatico che richiede tempo per apportare modifiche. La nostra difficoltà di oggi è che se decidiamo di partire prima che il correttivo venga pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, dobbiamo partire con le regole in vigore ad oggi, che presentano però molte differenze con quella che sarà la legge futura.

Quando ho iniziato il percorso come presidente dell’Organismo mi sono impegnato per far partire le iscrizioni ai nuovi elenchi degli agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi entro il 30 giugno. Questa è una decisione importante che abbiamo preso insieme al MEF e alla Banca d’Italia.
Il 1 di giugno scorso siamo partiti con il bando di esame per le prime prove d’esame per l’iscrizione nell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi che si terranno a Roma e Milano nel mese di Settembre. Questo dimostra che la “macchina” dell’Organismo è quasi pronta. Abbiamo avuto molte difficoltà, ma vi assicuro che abbiamo lavorato molto intensamente per arrivare dove siamo. “.