Messaggio di apertura Adelio Ferrari, presidente Fedart Fidi durante la recente Convention annuale (24-26 settembre 2015).

Buongiorno a tutti e benvenuti alla Convention annuale di Fedart Fidi, la prima che ho il piacere di aprire in qualità di Presidente della Federazione.
Un ringraziamento particolare agli autorevoli relatori che prenderanno parte ai lavori di queste giornate per i contributi che ci forniranno sui temi di maggiore interesse per il nostro sistema e per le micro e piccole imprese.

Ringrazio i Presidenti e i Direttori dei Confidi associati e i graditi ospiti che ci onorano con la loro presenza.
In particolare, ringrazio Bernhard Sagmeister, il nuovo Presidente di AECM, per il suo saluto di apertura. All’Associazione Europea dei Confidi – ove pro tempore rappresento il nostro Paese – è oggi affidato un compito determinante per il futuro delle nostre mPI: favorire l’accesso alle risorse europee messe a disposizione per il sostegno al credito e orientare gli interventi delle Istituzioni Europee destinati agli intermediari finanziari.

La nuova programmazione 2014-2020 ha riservato significative risorse al supporto dell’accesso al credito per le imprese di minori dimensioni e nell’ambito della garanzia ha elaborato misure caratterizzate da un elevato profilo di innovatività. Un esempio sono le Tranched Cover, su cui mi soffermerò più avanti nel corso della mia relazione.

Tuttavia anche in ambito comunitario emergono delle criticità che richiedono una riflessione strategica sul futuro dei sistema di garanzia. Il fenomeno della disintermediazione, che tanto mette in difficoltà le imprese e i Confidi italiani, si sta estendendo all’Europa. Sempre più spesso l’U.E.
realizza interventi rivolti direttamente al sistema bancario, escludendo il mondo dei Confidi.

Dobbiamo intervenire alzando il livello di interlocuzione, diffondendo la nostra idea di filiera della garanzia, che per definizione non è circoscritta all’ambito nazionale. Occorre portare in Europa i nostri approfondimenti sui vantaggi – concreti e tangibili – che il coinvolgimento dei Confidi apporta a tutti i soggetti coinvolti nella concessione del credito, prime fra tutti le micro e piccole imprese, ma anche le stesse Istituzioni pubbliche e le banche.

Clicca qui per leggere l’intervento integrale di Adelio Ferrari, presidente Fedart Fidi alla Convention annuale Fedart, 24-26 settembre 2015.