a cura di Gesi Finance

Gesi Finance Spa, fin dalla sua costituzione, è sempre stata attiva nell’ambito sportivo, promuovendo, in qualità di sponsor, team motociclistici ed automobilistici.

E’ per questo che c’era quindi grande attesa e attenzione per la nuova stagione del Porsche Club Interseries.

Dopo il grande inizio del 2017, e la crescita di pubblico del 2018, lo scorso weekend sono scese in pista le auto del noto brand teutonico per dar vita alla prima tappa del mini campionato. Grandissima novità di quest’anno è la gara che verrà disputata all’estero, precisamente sul circuito del Red Bull Ring in Austria.

 

 

 

 

 

Il Porsche Club Interseries nasce da un’idea del 2016, dopo una trasferta di grande successo sul circuito del Nurburgring, quando il presidente del Porsche Club Roma Pierpaolo Cittadini, in collaborazione col Porsche Club Campania, decide di creare una manifestazione sportiva sui più blasonati circuiti italiani: Vallelunga, Misano, Monza, Imola.

Naturalmente all’evento, non poteva mancare il Team Gesi Corse, con l’amministratore unico Gerardo Parrella che è sceso in pista con un’auto totalmente nuova rispetto allo scorso anno. Un assalto in grande stile alla Classe A della manifestazione, con una Porsche 718 da 300 CV, dotata di motore turbo e tutti i più sofisticati sistemi attualmente in produzione sulle Porsche di serie.

Come da tradizione, la prima sfida si è tenuta sul circuito laziale di Vallelunga, e il Team Gesi Corse  ha enormemente migliorato le performance dello scorso anno con un tempo di 1′ 56.969.


Stanco, ma soddisfatto, al termine della gara, Gerardo Parrella dichiara di avere grandi ambizioni per la nuova stagione: “Lo scorso anno è stato il mio primo in pista, e devo ammettere che la sfida ha superato le mie aspettative. Guidare su di un circuito è, infatti, totalmente differente dalla guida quotidiana; tuttavia, il mio obiettivo è quello di portare i colori della Gesi Finance in alto, passo dopo passo, ostacolo dopo ostacolo. Sto continuando questo percorso formativo e di crescita delle mie competenze di guida, che mi hanno permesso di migliorare sia a livello tecnico che mentale.

Quest’anno abbiamo una nuova auto e dovremo cimentarci in una classe molto competitiva, per cui ci sarà da lottare. Ma sono fiducioso, la lotta non mi spaventa e le sfide sono il mio pane quotidiano.

Con piacere, faccio sempre un parallelismo tra il mondo delle corse e quello finanziario. Posso, infatti, dire, che alla guida della Gesi Finance, nonostante la concorrenza agguerrita, competo con il mio team ai vertici del mercato. Ad oggi siamo, infatti, riusciti a diventare un punto di riferimento sia per la clientela che per i partner di settore.”