Come ogni anno, Confires è il momento di confronto dei Confidi Italiani.

Mai come quest’anno, però, l’evento sarà foriero di novità e rinnovamento: nuovi modelli di Business, diversi approcci alle imprese, rinnovate strutture e nuove prospettive.

Saranno infatti presenti tutti gli attori della filiera del credito, dalle banche alle Fintech, dai Confidi alle finanziarie, dal Peer to Peer Lending ai gestori di minibond. Tutti quanti uniti dalla medesima parola: resilienza! Resilienza dell’impresa, del business, del mercato.

Come ripartire dopo la pandemia, come semplificare l’accesso al credito, come patrimonializzare le imprese, soprattutto le mPMI, endemicamente sottocapitalizzate. Questo è il quesito al quale dovrà rispondere il parterre dei Relatori.

I confidi, sia maggiori che minori, da sempre il fulcro della filiera del credito, ponte fra banche, finanziarie e territorio, si presentano con grosse novità per affrontare, insieme alle imprese, la fine del Temporary Framework.

Gianluca Puccinelliceo di RES, la società che organizza da 16 anni Confiresè ottimista e dichiara: “Ci aspettiamo molto da questo evento, è il momento di capire come i Confidi riusciranno ad integrare le garanzie del Fondo Centrale di Garanzia che con la fine della pandemia saranno decisamente ridimensionate. Inoltre – precisa Puccinelli – i Confidi si sono evoluti e da meri fornitori di garanzia al sistema bancario stanno diventando operatori del credito a 360 gradi offrendo credito diretto, consulenza, finanza agevolata e tutta una serie di servizi indispensabili alle mPMI”.

Decisamente – conclude Puccinelli – usciremo da questa kermesse con tantissime informazioni in più sul futuro che attende il settore”.

Confires 2022 si svolgerà a Firenze, al Grand Hotel Baglioni nelle giornate del 21 e 22 giugno alla presenza di Istituzioni, esperti del mondo accademico, ma soprattutto dei Confidi protagonisti con il supporto di Fintech e dei fornitori di tecnologie che stanno diventando fondamentali per lo sviluppo del Business in qualsiasi settore.